Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Sezioni
Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Scuola Secondaria Scuola e territorio

scuola e territorio

le associazioni

 ragazzi nella sala consiliare Finalmente a Gorle eletto un nuovo Consiglio Comunale dei Ragazzi!
Mercoledì 24 febbraio, dopo alcuni mesi di studio, confronto e riflessione tra gli studenti della Secondaria, sui temi della Costituzione, della giustizia e della legalità, è stato eletto il nuovo CCR, che si è insediato sabato 5 marzo, presso la sala consiliare del Comune di Gorle, alla presenza del sindaco Testa e di parte dell’amministrazione comunale.
Due le liste che si sono presentate:
la lista n.1 Giovani costruttori di democrazia” con candidata sindaco Stobbia Giulia
•    Gasco Filippo, Gotti Alessandro, Nicoli Vanessa (1A), Miglioli Thomas, Stiglic Liviu (1B), Cerqua Benedetta, Pace Gioele (1C), Sartori Giulia, Tombini Giorgia (2A), Della Minola Alessandra, Ragusa Emanuele (2B), Cattaneo Marco, Comotti Elena, Corea Tommaso, Ferrari Martina (2C)
la lista n. 2 “Ora tocca a noi” con candidato sindaco Santorino Andrea
•    Samia Esshali, Bianchi Simone (1A), Bognolo Tommaso, Giraffa, Elisa, Marchesi Anna (1B), Bertocchi leonardo, Giupponi Alessandro (1C), Cappoferri Stefano, Ragusa Asia, Fortunato Alessia (2A), Cucinella Joyce, Andreoli Carlo, Chiari leonardo (2B), Cesana Natalia, Torres Gianluca, Paternieri Stefano (2C)
ognuna  rappresentata da un proprio logo e un programma che, nonostante diversi punti in comune, si  diversificava per alcune proposte peculiari.
Molto partecipata la votazione, conclusasi con un risultato abbastanza equilibrato tra le due liste, pur  con un numero di preferenze maggiori per quella di “Ora tocca a noi”.
E’ quindi risultato eletto sindaco Santorino Andrea che, assieme agli otto consiglieri con maggiori preferenze della sua lista  va a costituire il gruppo di maggioranza.

gli eletti Cattaneo Marco sarà la capogruppo di minoranza assieme a tre membri  della lista “Giovani costruttori di democrazia”, mentre Giulia Stobbia è stata nominata vice-sindaco e assessore
Il progetto è stato seguito con grande attenzione e rigore dalle insegnanti Signorelli Giulia, Milani Stefania e Marzo Fernanda con la collaborazione della sig.ra Valentina Lanfranchi, dell’assessore Bruno Artuso e del Presidente del Comitato dei genitori Stefano Tombini.
Sabato 5 marzo alle ore 11, presso la sala consiliare del comune di Gorle, si è insediato ufficialmente il sindaco dei ragazzi  Santorino Andrea, assieme all’intero consiglio comunale dei ragazzi.
Complimenti agli eletti. Si augura loro che, all’interno della scuola e del comune di Gorle, diventino esempio di cittadinanza attiva e di collaborazione con la comunità degli adulti.


 La Resislogo anpitenza italiana: la scuola con la collaborazione dell’ANPI di Seriate organizza una serie di interventi per le classi 3^ secondaria sul tema  la Resistenza con approfondimenti sugli aspetti locali attraverso documenti relativi alla bergamasca. Terrà gli interventi il prof. Pelliccioli. Gli incontri  seguiranno il seguente  calendario: 9 maggio dalle 8 alle 10 in III B -11 maggio dalle 9 alle 11 in III A -16 maggio dalle 8 alle 10 in III C .

"L’ANPI, Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, con i suoi oltre 120.000 iscritti, è tra le più grandi associazioni combattentistiche presenti e attive oggi nel Paese. Fu costituita il 6 giugno 1944, a Roma, dal CLN del Centro Italia, mentre il Nord era ancora sotto l’occupazione nazifascista.Nello Statuto erano evidenziati gli scopi operativi che la struttura si era prefissata. Tra questi:
- Restituire al Paese una piena libertà e favorire un regime di democrazia per impedire in futuro il ritorno di qualsiasi forma di tirannia e assolutismo.
- Valorizzare in campo nazionale e internazionale il contributo effettivo portato alla causa della libertà dall’azione dei partigiani.
- Far valere e tutelare il diritto dei partigiani, acquisito, di partecipare in prima linea alla ricostruzione morale e materiale del Paese.
- Promuovere la creazione di centri e organismi di produzione e di lavoro per contribuire a lenire la disoccupazione.

Oggi l’ANPI è ancora in prima linea nella custodia e nell’attuazione dei valori della Costituzione, quindi della democrazia, e nella promozione della memoria di quella grande stagione di conquista della libertà che fu la Resistenza.



 

Azioni sul documento