Ultima modifica: 15 Mar 2018

Viaggi d’istruzione

Uscite didattiche sul territorio e non

Le uscite dei bambini della scuola dell’infanzia sono caratterizzate da una fitta tessitura tra gli affetti, gli attaccamenti propri della vita famigliare e i rapporti sociali e i rapporti sociali determinati dal territorio.
E’ per i bambini, ma non solo per loro, un muoversi da una dimensione ristretta e circoscritta, fatta di persone e cose conosciute, “verso” una maggiore e indeterminata rete di rapporti sociali, di conoscenze più formali e formalizzate.
E’ un percorso che si snoda all’interno di un andirivieni tra la domesticità della casa e la dimensione sociale pubblica del territorio, tra le stanze della casa dove ognuno di noi tiene le proprie cose, racchiude la propria storia, e gli spazi dove la memoria è collettività.Questo appropriarsi del territorio, delle sue risorse, delle storie e vicende individuali e sociali che si sono sedimentate nel corso dell’esistenza, è diventato per i bambini e le educatrici una pratica costante che coinvolge, secondo le età ed i piani operativi che si stanno svolgendo nelle sezioni, tutti i bambini della scuola. 

 


Uscite didattiche sul territorio e non

 

“LE USCITE sul territorio di Gorle”:

Ai Parchi. Le numerose uscite ai parchi del territorio vogliono offrire l’esplorazione del territorio, ampliare le conoscenze sul tema AMBIENTE, sviluppare comportamenti ecologici di rispetto e salvaguardia dell’ambiente e favorire l’appropriarsi del  “ proprio” territorio.

In Biblioteca. Le uscite in biblioteca si propongono di:
• Avvicinare gli alunni al mondo dei libri.
• Incentivare all’uso e alla fruizione degli stessi.
• Offrire opportunità di “ ASCOLTARE ” storie, favole, fiabe, animate, lette o raccontate da personale esperto.




Link vai su