Ultima modifica: 15 marzo 2018

La giornata

Momenti, esperienze, emozioni per aprirsi alla mondo.

ore 8.00:  SCUOLA LUOGO D'INCONTRI E DI AMICIZIE ...

L’accoglienza del gruppo classe avviene nella sezione per privilegiare i rapporti interpersonali, per osservare, valutare e stimolare la capacità organizzativa individuale. I bambini giocano liberamente negli angoli precostituiti nella sezione e svolgono attività libere con materiali vari.Le attività didattiche  programmate sul Progetto Educativo   vengono svolte in sezione, calibrando gli obiettivi e le   esperienze in base all’età, all’interesse e alla situazione del gruppo classe.  


ore 9.30: UN POSTO PER GIOCARE E IMPARARE

Le attività didattiche programmate sul Progetto Educativo   vengono svolte in sezione, calibrando gli obiettivi e le   esperienze in base all’età, all’interesse e alla situazione del gruppo classe. 
La compresenza  delle insegnanti viene estesa di un’ora per due giorni alla settimana (10.30.11.30) e permette la costituzione di piccoli gruppi di lavoro con la formazione degli stessi in base a criteri di competenza, età, tipo di attività. Si prevedono momenti d’intersezione programmati  nell’organizzazione delle grandi feste e nelle iniziative didattiche.

 Il nostro progetto educativo tende a :
• valorizzare la " storia " del bambino ed il suo vissuto antecedente l'ingresso a scuola, in quanto specchio di un contesto socioculturale ben definito.
• riconoscerlo come individuo pensante / agente (dunque competente) fin dalla prima infanzia con una sua identità unica e irripetibile;
• leggerlo nelle sue specifiche: POTENZIALITA' COGNITIVE, MODALITA' RELAZIONE e  ESPRESSIVITA'


ore 12.00: IL PRANZO AL RISTORANTE DEI BAMBINI

I bambini sono seguiti dalle insegnanti in servizio, le quali svolgono un’azione di educazione alimentare e di sviluppo dell’autonomia.

Il menu, indicato dal servizio di medicina scolastica dell’ ASL di Bergamo, è strutturato su quattro settimane ed è studiato appositamente per le esigenze e i bisogni dietetici dei bambini.


ore 12.45 : IL GIARDINO DELLA SCUOLA NELLE NOSTRE MANI

Avvicinare gli elementi esterni, toccarli, lisciarli,approfondirne le caratteristiche fisiche, oltre che un modo per comprendere e conoscere, è anche un eccellente sistema per entrare in relazione. Senza parole, ma  solo con l’uso dei gesti  si trasmettono informazioni precise, e contestualmente ci dicono quanto sia potente la condivisione dei materiali come strumento per entrare in relazione con l’altro.
La curiosità verso l’ambiente esterno e verso gli elementi è uno dei tratti distintivi del bambino. Il bisogno di toccare, guardare, assaggiare ed esplorare con tutto il corpo è un bisogno potente e vitale, che proprio l’ambiente esterno, con le sue caratteristiche di imprevedibilità, permette di soddisfare con maggiore efficacia.


ore 13.30: IL MOMENTO DEL RIPOSO

I bambini di 3 anni usufruiscono del momento del  sonno e relax.L’ambiente adibito a dormitorio è allestito giornalmente con l’aiuto del personale ausiliario.
L’inserimento in questo momento è particolarmente curato e individualizzato.
Anche il sonno è un momento delicato, ed è importante che possa attuarsi nel rispetto dei ritmi individuali in uno spazio accogliente e sereno che permetta al bambino di affrontare con tranquillità questo momento.
Lo spazio del salone centrale allestito con brandine personalizzare, con gli oggetti transizionali,l' ascolto della musica per rilassarsi. 


ore 14.00: PITTORI NON SI NASCE MA SI DIVENTA

Nel pomeriggio le attività didattiche sono previste per i bambini di 4-5 anni e si svolgono   all’interno delle sezioni nell’ ambito del progetto didattico educativo.Effettuare esperienze che sviluppino la creatività, la capacità d’inventare e immaginare è sicuramente un modo positivo per accompagnare i bambini a piccoli passi verso la scoperta di nuove tecniche grafico-pittoriche e di far comprendere che la creatività è una caratteristica di ognuno da sperimentare in varie occasioni.


LE FESTE, I RITUALI E LO SCANDIRE DEL TEMPO  AIUTANO I BAMBINI A:

Strutturare e percepire la giornata, sono cioè un aiuto all’orientamento e alla previdibilità,
Rafforzare la fiducia in se stessi, riconoscere i limiti
Rinforzare l’autonomia, dare forza per superare una crisi
Risolvere i conflitti, Facilitare i contatti con i coetanei


 ore 16.00 : MAMMA HO TANTE COSE DA RACCONTARTI..

C’è una scuola in capo al mondo dove esiste un girotondo
di persone e di colori
mai nessuno ne sta fuori.  
Gira gira il girotondo
nella scuola in capo al mondo
per portare gioia e amore alla gente di ogni colore.




Link vai su